LA STORIA DI VERONICA, LA DONNA CHE SI ERA CONQUISTATA TUTTO DA SOLA E VOLEVA DI PIU’

01 Giu LA STORIA DI VERONICA, LA DONNA CHE SI ERA CONQUISTATA TUTTO DA SOLA E VOLEVA DI PIU’

LA DONNA CHE VOLEVA LA LUNA E LA TROVO’ LI’ AD ATTENDERLA

 

 

Veronica è una donna traboccante di energia.

Il suo ricchissimo mondo interiore popolato di immagini pop e colte è travolgente.

Veronica mette energia in tutto quello che fa e giovanissima ha creato e ricreato la sua vita diverse volte.

Veronica, secondo me ha il tocco di Re Mida (il mito racconta di quest’uomo che qualsiasi cosa toccava si trasformava in oro).

 

q

 

Nonostante la sua forza e determinazione, Veronica credeva di dover fare sempre di più.

Veronica era bravissima a fare, meno a prendere.

 

q

 

Durante il nostro percorso, Veronica, step by step si è data nuovi permessi:

quello di sbagliare,

di essere umana,

di riposare,

di prendere,

di ricevere amore,

di richiedere aiuto,

di mollare il controllo,

di fidarsi.

 

Queste sono le sue parole dopo i 10 incontri del percorso “Fai meno, ottieni di più

 

q

“Lo ammetto: ho iniziato il percorso con Simona perché volevo cambiare la mia relazione sentimentale. 

Dando per scontato che tutti i problemi fossero dovuti alla mia inadeguatezza ho scelto un percorso individuale, armata di cilicio e con il capo preventivamente cosparso di cenere.

E anche con un po’ di vergogna perché insomma nella vita ho tutto: un bel lavoro molto riconosciuto, tre figli sani ed educati, un uomo che non solo mi sostiene in ogni scelta lavorativa ma è completamente e costantemente presente e condivide tutte le responsabilità della famiglia.

In una parola: ma cosa vuoi, la luna? 

Nonostante queste ridicole premesse Simona ha avuto la pazienza e la costanza di staccarmi quel grumo di emozioni negative che mi aveva completamente avvolto e ottenebrato, strato dopo strato, come una cipolla.

Facendomi piangere, a volte.

Facendomi ridere. Facendomi, soprattutto, finalmente, riposare.

Siamo tutti preparati a riconoscere che una vita incentrata sull’apparire e sull’avidità potrebbe portare poca gioia e soddisfazione.

Quello che non ti aspetti è che anche una vita dedicata al fare e al costruire alla fine ti presenta un conto salato. 

Se si può immaginare la nostra vita come un affresco Simona è il restauratore paziente che riesce a togliere tutto il superfluo: quello che hanno aggiunto, corretto, pasticciato gli altri e che ci portiamo addosso con una pesantezza incredibile.

Chiude le forme rimaste incomplete, scopre spazi di un cielo azzurro e ricco di possibilità, fa riemergere i colori della vita con la delicatezza e la professionalità di chi sa che sta lavorando su pelle viva e spesso ferita.

Ho finito questo percorso capendo che sì, voglio la luna – ma soprattutto che la luna è sempre stata lì ad aspettare che io avessi il tempo di fermarmi a guardarla ed essere felice”.

 

Veronica. C.

No Comments

Post A Comment