Cosa succede se attivi il tuo naturale magnetismo al femminile

06 Giu Cosa succede se attivi il tuo naturale magnetismo al femminile

sirena

Ciao cara,

di seguito troverai alcune testimonianze di donne che hanno attivato il loro potere femminile.

Ma vediamo innanzitutto COME SI FA AD ATTIVARE IL TUO NATURALE MAGNETISMO FEMMINILE?

Non devi fare proprio un bel niente. Non devi sforzarti, ne’ fare di piu’. E’ gia’ li’, basta riconoscerlo. Anzi, cio’ che lo offusca sono proprio tutti i tuoi tentativi di rincorrere cio’ che vuoi facendo tanto e troppo. Tu sei una forza magnetica che porta a te bellezza, ricchezza e amore. Stai ferma e senti il tuo potere interiore che come la Luna attrae le maree. Tu sei il premio. Il traguardo, la meta. Chiudi gli occhi e porta l’attenzione all’interno. Percepisci il tuo potere magnetico. Tu sei la fine del viaggio. Tu sei tutto cio’ che di piu’ bello l’uomo cerca: La via d’accesso per il suo cuore. Tu semplicemente perche’ esisti sei un canto irresistibile che conduce gli uomini all’amore.

sirena-a-manhattan

PERCHE’ HO SCELTO DI USARE L’IMMAGINE DELLA SIRENA PER RAPPRESENTARE IL RITORNO ALL’ENERGIA FEMMINILE?

Perchè la sirena riesce ad immergersi in profondità, come ad emergere in superficie. Non muore sott’acqua, nè muore in superficie. Una donna saggia e consapevole del suo potere è a contatto con le sue emozioni (l’acqua appunto è simbolo delle emozioni e delle inconscio). E’ capace di spostare la sua attenzione all’interno di se stessa. Non perde energia cercando approvazione all’esterno, ma sa immergersi dentro la ricchezza dei suoi fondali. E’ anche capace di tornare in superficie ed interagire oltre il mondo del sogno e dell’interiorità. E’ equilibrata, ma sopratutto non si affanna e non va di corsa come una matta da un posto all’altro perdendo di vista i suoi bisogni. Avete mai visto una sirena affannata?. La sirena non corre dietro ai marinai, ma permette che questi vengano attratti da lei. Lei sceglie solo quanto questi possano a lei avvicinarsi. Lei è un faro che attira barche, navi e pescatori. Ella attira alla bellezza, all’amore, alla sensualità, alla discesa nelle emozioni solo perchè è. Il suo compito non è quello di fare, ma di permettere che la sua luce magnetica risplenda, conducendo a se’ gli uomini alla forma di coraggio piu’ nobile che c’è: l’amore.

Ma sentiamo cosa è accaduto alle mie clienti dopo aver riconosciuto il loro valore come donne.

LA STORIA DI WANDA

Questa è la storia di Wanda, una donna siciliana che nella vita si è sempre data da fare. Brava a scuola, all’università, in famiglia, con gli amici. Wanda era sempre molto prodiga con tutti, generosa oltre misura, era la consigliera, la cuoca, l’amante e la mamma dei suoi partner. Wanda era perfetta, sempre disponibile e buona per tutti. Wanda era una persona affidabile di quelle che si prendono in cura tutti gli altri. Wanda era anche molto arrabbiata. Era tanto arrabbiata che le sue sfuriate la facevano star male fisicamente. Wanda si arrabbiava perchè sentiva che il mondo spesso abusava di lei.
Dopo 40 anni di vita spesi a fare cose ben fatte per gli altri, Wanda ha ripreso possesso della sua femminilità, ha lasciati i remi della sua barca e si è goduta il viaggio: il dondolio della barca, la brezza nei suoi capelli, le piante a bordo fiume…e poi gli altri hanno incominciato a remare per lei. Ora Wanda si concede di farsi aiutare, delega di piu’ e si permette di ricevere. Dà meno e ottiene molto di piu’. La cosa piu’ straordinaria è che la sua rabbia è notevolmente diminuita.

 

LA STORIA DI ROBERTA

Roberta è una splendida 28enne napoletana la quale non aveva nessuna protezione interiore quando interagiva con gli altri, ma solo muri alti e spessi, così doppi da non riuscire ad entrare in intimità con nessuno.
Quando qualcuno poi poteva accedere al suo cuore, Roberta era senza confini interni e chiunque, dopo aver oltrepassato il muro, poteva prendere ogni cosa in lei. Poteva comandare su di lei e lei avrebbe chinato il capo. Oggi Roberta ha abbattuto il muro esterno che la tiene separata da una comunicazione intima con gli altri. Ha eretto paletti dentro di se’ che non la mettono piu’ in balia di chicchessia. Ora Roberta è morbida all’esterno e forte dentro. Ora non ha paura degli altri. Ora non ha paura di far avvicinare nessuno perchè ha imparato a proteggersi da sola.

 

LA STORIA DI SONIA

Di tutte le storie di donne che hanno attivato il loro potere semplicemente tornando ad essere femminile, la storia di Sonia è quella che mi colpisce di piu’ per la velocità dei risultati ed i sorprendenti rivolgimenti della sua vita.
Sonia è molto attraente ed intelligente. Aveva un fidanzato che spesso osannava la libertà del loro rapporto. Non mancavano mai occasioni in cui lui le dicesse quanto era bello che uscivano per conto loro e mantenessero una loro autonomia. All’inizio la cosa non dispiaceva a Sonia, poi lui incominciò ad intensificare le prediche sull’importanza della liberta’ e Sonia prese a preoccuparsi. Mi rivelo’ che lui la spingeva a non chiudersi nel rapporto, a non precludersi nessuna occasione e tutto ciò la turbava. Sonia era ed è una donna emancipata che esce e viaggia da sola e le esortazioni del fidanzato la lasciavano parecchio perplessa. Non capiva fin dove volesse arrivare e cosa volesse da lei. Prese a sentirsi abbandonata sotto l’incalzare di parole che esortavano a vivere pienamente l’individualità. Non mancarono occasioni in cui Sonia pensò di lasciarlo perchè si sentiva trascurata per la mancanza di cura e attenzioni.
Un pomeriggio lavorammo profondamente sul suo senso di meritevolezza e femminilità. Sonia sentii di essere lei il premio, il traguardo e che non doveva fare un bel niente, neppure essere piu’ libera. Quella sera stessa il fidanzato aveva cambiato totalmente il suo modo di porsi. Divenne geloso e le rimandò un senso di appartenenza molto forte. Sonia fu stupita del repentino cambiamento del fidanzato, tanto che credeva di trovarsi davanti ad un’altra persona. Da quel momento lui entrò piu’ in intimità con lei. Sonia non aveva fatto nulla se non cambiare la sua vibrazione interna.

 

LA STORIA DI VALENTINA

Valentina è una donna in gambissima di Firenze, che con le sue parole descrive cosa si prova ad entrare piu’ profondamente nella femminilità (Grazie Vale, per la tua testimonianza):

“ll corso con te è stato molto molto bello. Per la prima volta ho incontrato una persona che univa doti intuitive e non razionali con una preparazione culturale molto forte e i risultati non hanno tardato ad arrivare.
Ho preso coscienza dei miei limiti e delle mie possibilità. Del mio femminile di come una donna per riuscire in ogni cosa debba comunque “fare i conti” o per dirla meglio attingere al suo genere. E questo per me è stata una novità assoluta e molto gradita.
Mi sono sentita compresa e sulla stessa lunghezza d’onda del mio coach, senza ricorrere allo schema maestrina alunna e ciò aiuta il dialogo e la crescita.
Ho incontrato una donna che non ha la pretesa di insegnare ma la consapevolezza di voler condividere il suo talento:aiutare gli altri.
Mi sento ancora in salita quello si, ma legata a te nel senso buono, cioè con il desiderio di approfondire questo percorso. Mi sento ancora arrabbiata ma il fatto di averlo scoperto me ne rende libera, Igor Sibaldi dice “tu sei ciò che non sai dal momento in cui lo sai non lo sei più”
È stato un bel percorso con risultati interiori grandi. Sono in una fase di passaggio delicata ma anche di grande crescita, grazie a te”.

 

LA STORIA DI LORELLA

Lorella è un’affascinante e talentuosa donna di 46 anni. Lorella vive a Roma e per tutta la vita ha cercato di piacere a tutti, caricandosi sulle spalle anche gli oneri dei familiari e dei colleghi di lavoro.
Lorella non aveva altro pensiero che essere brava e all’altezza di portare a termine un compito assegnatole (o autocommissionato).
Adesso, dopo un lavoro profondo sull’accettazione del suo femminile ricettivo, non esce piu’ dall’ufficio a tarda notte, ma rincasa per cena e si gode marito e figlio, che felici di averla ritrovata piu’ presente a se stessa, le danno una mano in casa. Ora non lavora più di sabato e di domenica, ma si concede pennichelle, palestre, massaggi e corsi di fotografia. Se ne importa molto meno di piacere agli altri e molto piu’ di godere della vita.

 

LA STORIA DI NADIA

Nadia è una bellissima ragazza di Baia Latina che da quando ha attivato la sua energia femminile attraverso l’archetipo della sirena, scrive:

“Ho più voglia di stare all’aperto

Sono più creativa (riutilizzo stoffe e tessuti per creare nuove forme)

Mi sento più leggera e ho trasferito questa sensazione ai anche ai vestiti

Sento più caldo, cioè soffro meno il freddo, fisicamente

Dormo tutta la notte e quando ricordo di sognare, ho sogni belli

Sono più rilassata rispetto alla vita

Mi guardo più spesso allo specchio e mi piaccio e mi sorrido mentre mi
guardo

Riesco a provare cosa sento e mi piace

Riesco a riconoscere i miei limiti di sopportazione e riesco a mettere dei
paletti senza provare sensi di colpa (sul come mettere i paletti ci devo
ancora fare pratica)
Sono riuscita a non farmi coinvolgere in attività che mi distraggono da me
stessa e a mollare ciò che non mi piace

Sono meno pigra con me stessa

Curo il mio aspetto fisico e anche la spiritualità con letture specifiche

Sono riuscita a spostare l’attenzione su di me, ovvero a imparare a
riconoscere cosa voglio e provare ad esprimerlo

Rido di più, con me stessa e con gli altri!”.

 

LA STORIA DI ANNA

Anna vive a Caserta e per venti anni ha cercato l’amore e l’approvazione del marito. Anna viveva come una moderna cenerentola: stirava, puliva, rassettava la casa e questo atteggiamento “servile” lo aveva con tutti (anche con gli amici e i parenti). Anna, ha deciso di attivare il suo canto da sirena ovvero di ritornare alla sua femminilità. Ha assunto un atteggiamento ricettivo e non da donatrice h 24. La sua vita in un mese è cambiata. I figli la rispettano di piu’. Ha ritrovato maggiore intimità e dialogo con i genitori e la sorella. A lavoro si da’ maggiore valore. Il marito, felice di non vederla più nei panni di una serva o di una madre, ha cominciato a farle regali e corteggiarla come non aveva mai fatto.

Se anche tu vuoi attivare il tuo magnetismo al femminile ed imparare ad ottenere di piu’ facendo meno, partecipa al corso di autostima femminile “Diventa una sirena irresistibile” che si terrà il 18 giugno a Napoli.

In alternativa chiedimi come fare, scrivendomi una mail all’indirizzo di posta elettronica: info@simonavitale.com

No Comments

Post A Comment